Dormire con tv o pc accesi fa ingrassare: lo studio

Studio pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine

Studio pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine +CLICCA PER INGRANDIRE

Non solo dieta e sudore in palestra.

Lo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista JAMA Internal Medicine ha analizzato il comportamento di 44mila donne americane con età compresa tra i 35 e i 74 anni mediante delle indagini sulle abitudini di riposo.

Le donne non avevano precedenti di cancro o di malattie cardiovascolari, non eseguivano lavori che richiedevano la veglia notturna, in generale non avevano problemi riguardo ai ritmi del sonno (non dormivano di giorno) e non erano gravide all'inizio dello studio.

Il tipo di luce artificiale emessa da computer e televisioni non fa bene alla linea. La ricerca, realizzata dal National Institute of Environmental Health Sciences della Carolina del Nord ha identificato un legame fra il rischio di obesità e l'esposizioni a delle luci artificiali durante il sonno. Dopo quasi sei anni di follow-up, coloro che dormivano con una televisione o una luce nella stanza hanno dimostrato di avere il 22% in più di probabilità di essere sovrappeso e il 33% in più di probabilità di essere obese rispetto chi dormiva nel buio più totale. Il principale autore Yong-Moon Park ha così commentato i risultati: "Dormire al buio spegnendo tutte le luci artificiali della stanza, principalmente del televisore e del computer, riduce nelle donne il rischio di diventare obese", una conclusione che sottolinea come questi dispositivi potrebbero influenzare il meccanismo sonno-veglia. Per tenere a bada i chili di troppo meglio dormire al buio, senza la luce di pc, tablet o tv a illuminare la stanza. Ad esempio, l'uso di una lucina notturna non è risultato associato all'aumento di peso, mentre le donne che dormivano con la luce o la tv accesa avevano il 17% in più di probabilità di accumulare 5 chilogrammi extra in 5 anni. L'associazione con la luce proveniente dall'esterno della stanza è risultata più modesta. Secondo Chandra Jackson, coautrice dello studio, per molte persone che vivono in ambienti urbani la luce di notte dovrebbe essere presa in considerazione. "L'esposizione alla luce artificiale di notte può alterare gli ormoni e altri processi biologici, aumentando il rischio di condizioni come l'obesità", ha concluso.

Altre Notizie