Volley, Perugia fallisce l'impresa: la Lube Civitanova è campione d'Italia

Rapisarda e Puecher

Rapisarda e Puecher

Nella infinita finale scudetto di volley Civitanova è riuscita ad avere la meglio su Perugia al termine di una serie che si è conclusa al tie-break di Gara-5. Al PalaBarton si preannuncia una battaglia rovente, tutto è pronto per uno scontro campale tra le corazzate della nostra SuperLega che si presentano all'appuntamento decisivo dopo aver vinto due incontri a testa, quelli giocati di fronte al proprio pubblico. Il fattore campo ha sempre tenuto banco, tutti i precedenti si sono risolti in maniera netta (tre 3-0 e un 3-1) e ora arriviamo al momento clou dell'anno.

Etjca - agenzia per il lavoro, dal 2016 a fianco della Cucine Lube Civitanova, festeggia il grande trionfo della squadra di volley maschile. La Lube andava a tratti e questo ha permesso a Perugia di poter ottenere un margine per sognare di vincere lo Scudetto. Ma dal terzo set inspiegabilmente gli umbri hanno un black-out che consente agli ospiti di crederci. Si decide tutto in una notte, nella partita che conclude la stagione: tutto o niente, chi saranno i Campioni d'Italia? Vittoria dunque al tie-break per la Lube. Sulle ali dell'entusiasmo Beppe Cormio volerà oggi a Berlino dove sabato si giocherà la finalissima di Champions tra Lube e Kazan (campione in carica).

Nessuna variazione neanche per Civitanova con De Giorgi che spedirà in campo Bruno e Sokolov diagonale di posto due, Cester e Simon coppia di centrali, Juantorena e Leal martelli ricevitori e Balaso libero.

Sir Safety Perugia: Piccinelli, Ricci 6, Hoag, Hoogendoorn, Della Lunga (L) n.e., Seif, Leon 20, Lanza 10, Galassi n.e., Berger n.e., Colaci (L), Atanasijevic 14, De Cecco 5, Prodrascanin 4.

Altre Notizie