Sanità, stop alle nomine politiche: primo voto

Giulia Grillo, via libera a 8.000 borse di specializzazione per i medici - Salute & Benessere

Trasparenza dei farmaci, i chiarimenti di Grillo alla Camera sulla risoluzione proposta all'Oms

"E' fondamentale rescindere il legame tra nomine politiche e sanità", ha detto Grillo.

Gia' oggi pomeriggio il M5S presentera' un emendamento nel decreto Calabria, in Commissione Affari Sociali alla Camera, in cui sara' stabilito che in "attesa di un disegno di legge da approvare nei prossimi mesi", si modificano da subito i meccanismi con cui si nominano i dirigenti del Ssn. Nelle more "della riforma - ha spiegato la deputata Dalila Nesci - voteremo un emendamento affinché la rosa dei candidati sia presentata ai presidenti delle Regioni sulla base di una graduatoria".

Roma, 14 mag. (askanews) - Bisogna lavorare per "rescindere il legame tra la politica e la sanità". Così il ministro della Salute: "Il tema del controllo della politica sulla Sanità è urgentissimo e, nonostante i ripetuti scandali politici sulla Sanità continua ad essere sempre rimandato e molto ignorato dalla politica stessa".

La titolare della Salute ha riordato ancora che una delle condizioni indispensabili per garantire ai cittadini un pieno accesso alle terapie è la trasparenza delle informazioni sui farmaci, "spesso coperte da clausole di riservatezza che non consentono di comparare in modo sistematico i prezzi realmente pagati dai governi, a detrimento dello sviluppo di un mercato globale sufficientemente competitivo soprattutto per i farmaci innovativi ad alto costo di ultima generazione" ha detto Grillo, secondo la quale non vi sono dubbi sul fatto che "la mancanza di una completa informazione sull'effettivo prezzo dei farmaci può produrre effetti negativi sullo sviluppo di un mercato farmaceutico globale competitivo, compromettendo la sostenibilità dei sistemi sanitari".

Ed è in presenza di questa situazione che l'Italia, nel febbraio scorso, ha presentato un progetto di risoluzione all'Oms (qui la sintesi del documento) con la quale ha proposto l'attuazione di provvedimenti in materia di trasparenza dei mercati dei farmaci, vaccini e altre tecnologie sanitarie.

"Basta nomine politiche in Sanità". Questo ddl parte da quanto previsto dal contratto di governo. "I recenti scandali, dall'Umbria alla Campania, dimostrano che qualcosa deve cambiare e dobbiamo andare inoltre la legge 171 del 2016".

Altre Notizie