Lo Spread apre in rialzo a 287 punti

Salvini Pronto a superare il 3% di deficit. E lo spread torna a 280

Prosegue l'altalena dello Spread (apertura aa 287 punti)

A fronte di una domanda pari a 3,512 miliardi di euro sono stati collocati tutti i 2,5 miliardi di euro offerti dal Tesoro, per un rapporto di copertura pari a 1,40. Nel dettaglio, sono stati collocati sul mercato BTp 2022 e cedola 1% per 2,75, a fronte di una domanda di 4,345 miliardi, per un rapporto di copertura di 1,58, pur in calo dall'1,62 precedente. Il rendimento medio lordo esitato è stato dell'1,24%, 16 punti base in più dell'1,08% di aprile. Una consolazione durata poco, ammesso che lo sia, visto che da allora lo scarto tra Roma e Berlino è volato fino a toccare un massimo di 293 punti ieri prima di chiudere a quota 284,5. Restano alti i timori per le tensioni tra Usa e Cina.

In contrazione lo spread tra il Btp e il Bund con scadenza a 10 anni, dopo la fiammata registrata nella giornata di mercoledì.

Più positivi i risultati del collocamento del BTp a 30 anni (ISIN IT0005363111), scadenza al primo settembre 2049 e coupon 3,85%. Sale, in modo piu' cauto, il rendimento del decennale benchmark italiano che ha terminato la seduta al 2,75%, dal 2,74% della chiusura della vigilia.

"E' un mercato volatile, una situazione che penso contraddistinguerà i prossimi mesi, tra speculazioni sul governo e avvicinarsi del periodo estivo con liquidità ancora più bassa", dice ancora l'operatore, aggiungendo che comunque "la situazione generale e dei titoli di Stato periferici sta aiutando l'Italia, quindi se non si verificano crisi di governo e scontri con l'Ue c'è spazio per una discesa dei nostri rendimenti".

Altre Notizie