Guardiola: "Non andrò alla Juventus, resto al City"

Juve-Allegri, è addio: il divorzio dopo cinque stagioni. Da Conte a Guardiola, chi al suo posto?

Manchester City, Sterling ‘smaschera’ Guardiola: “vi dico cosa ci ha costretti a fare per metterci in riga”

Guardiola ha tenuto, poche ore dopo l'annuncio della Juventus sull'addio di Allegri, la conferenza stampa alla vigilia della finale di FA Cup fra il suo Manchester City e il Watford in programma domani a Wembley che chiuderà la stagione dei Citizens. La maggior parte delle domande è versa intorno al caso relativo alla possibile esclusione dalla Champions League e al futuro del tecnico spagnolo. Non andrò né alla Juventus, né in Italia. "Quante volte lo devo dire?" Sono soddisfatto lavorando con questo club, con le persone qui. "Nella prossima stagione sarò l'allenatore del Manchester City". Se la UEFA decidesse di fare qualcosa di sbagliato, la punirà, ma siamo innocenti fino a prova contraria. L'UEFA collabora con gli avvocati di Man City, siamo felici di esporre tutti i documenti.

Il giornalista Sandro Sabatini ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Mediaset soffermandosi, tra le altre cose, sul mercato: "Da quello che so io Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli non hanno approfondito in modo concreto il discorso economico e nemmeno quello relativo ai calciatori da prendere e da cedere. Ad oggi siamo innocenti".

Altre Notizie