Che succede ora che Trump ha messo al bando Huawei

Usa-Cina: Trump mette il veto su Huawei

Usa, Huawei nel mirino

Il presidente americano Donald Trump ha lanciato un poderoso affondo nei confronti di Huawei con un ordine esecutivo che mette al bando l'acquisto dei prodotti del colosso cinese da parte di società statunitensi sul territorio nazionale visto che comporterebbero una minaccia alla sicurezza del paese.

"La Cina ha messo in chiaro che non vuole una guerra commerciale, ma la Cina non ha paura di una guerra commerciale". Gli Stati Uniti avrebbero dovuto gestire la cosa molto tempo fao molto tempo fa e non è stato fatto. "Sarà molto difficile in particolare se Trump apre una trattativa sull'agricoltura". "Il che significa niente di più che il conflitto tra Stati Uniti e Cina non si chiuderà mai con un accordo, che al massimo potrebbe rappresentare solo una tregua temporanea".

L'ordine emesso da Trump, a cui la Casa Bianca ha lavorato per oltre un anno, si basa sull'International Emergency Economic Powers act per poter applicare il divieto. L'ordine esecutivo anti-Huawei, una volta firmato, entrerà in vigore non prima di sei mesi.

Gli Stati Uniti sospettano che la Cina utilizzi apparati Huawei per spiare governi e società occidentali. E quando si ha la forza irresistibile e l'oggetto inamovibile che finiscono in uno scontro frontale, il risultato è un disastro per entrambi. Questi soggetti, alcuni dei quali impiegano ancora o hanno da poco acquistato dispositivi di rete Huawei per l'aggiornamento delle proprie infrastrutture, si troveranno a dover affrontare ulteriori costi per la loro sostituzione.

C'è anche da considerare che componenti Huawei sono presenti in altri prodotti di altri produttori come soprattutto Qualcomm e anche con Broadcom col rischio che la lista dei possibili fornitori si ridurrà in modo spaventoso e con la reale possibilità di dover raschiare il fondo del barile.

Altre Notizie