Carige, Malacalza Investimenti: ‘Pronti a soluzione di mercato’

La sede di Carige a Genova

La sede di Carige a Genova

La prossima data cerchiata sul calendario, nella complessa vicenda di Carige, è quella di venerdì 17 maggio.

A introdurre "ulteriori elementi di riflessione, incertezza e preoccupazione", spiega il consiglio direttivo dell'associazione presieduta da Silvio De Fecondo attraverso la propria pagina Facebook, è "il susseguirsi di cifre sempre al rialzo per quanto riguarda l'aumento di capitale, il ridursi del numero dei soggetti interessati e infine la rinuncia di Blackrock". L'assemblea servirà quindi "per esporre analisi e considerazioni".

In un report diffuso nelle scorse ore, l'agenzia di rating ha aggiunto che altri scenari sono ancora possibili per il salvataggio della banca, tra cui una fusione con un "partner forte", anche se "i motivi che hanno portato BlackRock ad abbandonare l'operazione potrebbero scoraggiare anche altri investitori". E' quanto si legge in una nota della famiglia, primo azionista della banca in amministrazione straordinaria. "Non mi sembra che avere un azionista composto da tutto il sistema bancario italiano sia un meccanismo di governance eccellente, l' interesse è che si trovi una soluzione industriale, ovvero una soluzione che faccia funzionare l'azienda senza dover trovare soluzioni tampone a problemi che possono essere risolti con un azionista chiaro industriale che sia privato o pubblico".

Altre Notizie