Il ciclone Fani si abbatte sull'India: 1 milione di persone evacuate

Il ciclone Fani sull India orientale venti a 205 km l ora e un milione di evacuati

India, evacuato un milione di persone per l'arrivo del ciclone Fani

Verso le 8 di questa mattina il ciclone Fani è arrivato nello stato di Odisha, sulla costa orientale dell'India. Lo riferisce il canale NDTV. Il ciclone è uno dei più forti a colpire le coste dell'India da decenni e ci si aspetta che i suoi venti possano raggiungere i 195 chilometri orari. La Marina e la Guardia Costiera indiana sono già alla massima allerta per operazioni di soccorso: due navi da guerra con dotazioni di emergenza e a bordo personale medico sono pronte a salpare dai porti di Vishakapatnam e Chennai, sul lato sud ovest del Golfo del Bengala, per operazioni di soccorso.

L'evacuazione deve essere completata entro giovedì sera. Si tratta del più forte ciclone mai registrato dal 1999, quando un ciclone provocò circa 10mila morti nelle stesse zone. Intanto le autorità portuali del Paese hanno annunciato la chiusura dell'aeroporto di Calcutta. Tra i centri che saranno colpiti in queste ore c'è anche la città di Puri, meta di turisti e pellegrini, conosciuta per il grande tempio induista di Jagannath, che potrebbe subire grossi danni a causa del ciclone.

Altre Notizie