Higuain: "Non esco di casa per paura. Addio al Napoli? Mai pentito"

Calciomercato Juventus Caressa svela

Calciomercato Juventus Caressa svela “Torna a Torino”

Gonzalo Higuain non è certo il prototipo del calciatore imperturbabile, ma in pochi probabilmente immaginerebbero un lato così emotivo come quello raccontato dal Pipita nel corso della sua intervista rilasciata a ESPN, nel programma "Let's talk about football".

"Mai mi sono pentito di una decisione che ho preso". Ci sono persone che fanno tante cose brutte e che se ne vanno in giro a faccia scoperta senza vergogna. Penso di aver scelto in modo corretto, ognuno è libero di pensare e scegliere ciò che vuole. Per fortuna ora sono guarito da questo: all'inizio ho sofferto, sono in una fase della vita in cui nulla mi fa male. La gente dice sempre 'con i soldi che guadagnano...', però gli amici non si possono comprare. La gente questo non lo vede, vede che fai gol perché ci pagano per quello. Negli ultimi 14 anni ho trascorso il Natale e il mio compleanno con persone differenti. Se voglio vedere mia madre lei si deve fare 15 ore d'aereo.

" Mi pento di essermi nascosto e di non essere uscito fuori per strada per paura di quello che la gente avrebbe potuto dirmi: è il rimpianto più grande della mia vita. Ci ho fatto l'abitudine, ma sembra tutto molto esagerato". Quando avevo 5 anni non avrei mai immaginato nemmeno un 10% di questo e invece l'ho ottenuto.

Infine il discorso si sposta su una confidenza fattagli dal connazionale Hernan Crespo. Ho giocato nei migliori campionati, nelle migliori squadre, tre coppe del mondo e la Coppa America. Se vinci 2 milioni di titoli e non entri in nessun club, c'è qualcosa di strano.

Dopo il lungo sfogo, Higuain ha parlato del suo rapporto con Napoli, un tempo idilliaco ma rovinato dal suo trasferimento alla Juventus: "Nel calcio è complicato trovare persone che ti amano per quello che sei veramente".

Altre Notizie