Kabul, attacco a ufficio ministeriale ucciso un terrorista

Ministero dell’Informazione sotto attacco a Kabul

Afghanistan, attacco a ministero: almeno 7 morti e 8 feriti

La televisione mostra le immagini di colonne di fumo che salgono da una parte dell'edificio del ministero, che si trova a pochi metri di distanza dal palazzo presidenziale e da vari alberghi.

Esplosione a Kabul. L'obiettivo preso di mira è la sede del Ministero delle Telecomunicazioni, dove sarebbe ancora in corso l'attacco. La notizia, riporta Ansa, è stata diffusa da Nasrat Rahimi, portavoce del dicastero. I terroristi sono stati tutti uccisi.

L'esplosione è avvenuta a pochi chilometri dalla cosiddetta "zona verde", considerata la più sicura e sorvegliata della capitale afghana. Durante l'assalto, uno dei tre è entrato all'interno del ministero e successivamente si è fatto esplodere in un corridoio del palazzo, mentre un secondo faceva detonare le cariche esplosive che trasportava nelle vicinanze del muro di cinta. Al momento, nessuna organizzazione terroristica - né i talebani né lo Stato Islamico - ha rivendicato l'attacco.

Con l'attentato al Ministero è terminato un periodo di relativa calma a Kabul, durato qualche mese. Motivo dell'attacco potrebbe essere l'annullamento del vertice di Doha, in cui per la prima volta una delegazione di Talebani avrebbe incontrato dei rappresentanti del governo. Il vertice è stato annullato e rimandato a data da destinarsi.

Altre Notizie