Ajax, Ten Hag: "Sono orgoglioso, il risultato ci va un po? stretto"

Rugani e Cristiano Ronaldo si allenano insieme

Rugani è recuperato per Juventus-Ajax

La Juventus era una delle squadre pretendenti per la vittoria della Champions League ma la squadra bianconera si è arresa davanti alla spumeggiante Ajax di Erik ten Hag nel doppio confronto dei quarti di finale e non è riuscita ad approdare alla semifinale. Da lì emerge anche - vedi Arrigo Sacchi sulla Gazzetta - come la linea difensiva ajacide tenda a perdere la coesione "di reparto" e a sfrangiarsi in situazioni di uno contro uno: "È stato sufficiente un incrocio tra Cristiano e Bentancur per liberarsi di tutta la difesa e andare in rete" (per la verità, non secondario è il contro-movimento in corsa di CR7, che "taglia" ogni marcatura). Continuano a non arrivare buone notizie per la Juventus e per Massimiliano Allegri.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Ronaldo, Dybala (Kean). Senza Chiellini, Mandzukic e Perin (Cuadrado seppur recuperato non è inserito in lista Uefa), Allegri ha ancora qualche dubbio di formazione, ma non è escluso che le titubanze siano anche relative al modulo. In attacco Moise Kean partirà dalla panchina, il terminale offensivo sarà Dybala e ai suoi lati ci saranno Ronaldo e Bernardeschi. Fuori, ovviamente, Tagliafico, squalificato, che sarà sostituito da Mazraoui, con spostamento di Veltman dall'altra parte.

AJAX (4-2-3-1): Onana; Mazraoui, de Ligt, Blind, Veltman; Schøne, de Jong; Ziyech, van de Beek, Neres; Tadic.

Altre Notizie