Mps, l'assemblea respinge l'azione di responsabilità contro i vertici

Mps apre il dossier sulle nozze (MF)

Mps a tutto gas a Piazza Affari, Morelli: Cda valuta ipotesi aggregazioni

123-ter del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 ("Testo Unico della Finanza"), ed il piano, ai sensi dell'art.

MF ricorda però che "l'individuazione di un partner non sarà un percorso breve e c'è comunque tempo fino al 2021 per completare il processo".

Nel valutare i risultati conseguiti da Mps nel 2018 Morelli invita tutti, incluso il Tesoro, a ricordarsi delle condizioni in cui si trovava Mps alla fine del 2016, quando è stata salvata dallo Stato. "L'importante è lasciare qualcosa di migliore rispetto a quello che si è trovato".

"Non esiste nessun altra banca al mondo, per quanto di mia conoscenza, che abbia ridotto di tali dimensioni il portafoglio dei propri crediti deteriorati", ha sottolineato poi il manager riferendosi alla cessione nel 2018 di NPL per 29 miliardi di euro. Così Marco Morelli, Ad di Mps, ha risposto in conferenza stampa a una domanda sulle modalità di uscita dallo Stato dal capitale, affermando che al Cda tocca solo fare "le riflessioni con il management che ritiene opportuno fare alla luce dell'andamento e delle prospettive della banca".

Un azionista ha chiesto infine se i magistrati che hanno svolto le indagini "sull'omicidio di David Rossi sono clienti della banca o consulenti".

Bluebell Partners, che possiede 25 azioni della banca senese, ha anche chiesto un'azione di responsabilità contro gli l'ex AD Fabrizio Viola e l'ex presidente Alessandro Profumo.

"Bisogna iniziare a distinguere le responsabilità dei cda precedenti da quelli attuali e questo non significa né indulgenza né connivenza con l'attuale cda".

Altre Notizie