Migranti: barca con 51 persone a bordo approda nel Crotonese

Immagine di copertina

Non è ancora chiaro cosa intenda fare il governo con i migranti sbarcati a Malta

Le urla dei migranti hanno svegliato alcuni dei residenti della zona. Per questo, immediatamente si sono gettati in acqua per raggiungere la barca a vela e si sono immersi per salvare una donna e il suo bambino di pochi mesi, soccorsi e portati in salvo sulla spiaggia. A bordo della barca a vela viaggiavano anche sei donne e quattro bambini, tra i quali un neonato. Per salvarli è stata utilizzata un'imbarcazione della struttura alberghiera che ha accolto i disperati mettendo loro a disposizione anche stufe e coperte.

Sul posto sono arrivate le forze di polizia per gli adempimenti dirito.

I migranti saranno trasferiti nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto per le relative procedure di identificazione.

I migranti saranno accompagnati in otto Paesi Ue fra cui l'Italia. I cittadini hanno subito allertato i soccorsi. Arrestati, invece, i due presunti scafisti. Con sé avevano strumentazione per navigare e del denaro.

Anche i finanzieri della Sezione Operativa Navale di Crotone hanno partecipato alle operazioni connesse allo sbarco di migranti delle prime ore del 10 gennaio a Torre Melissa, coadiuvando l'efficace attività dei militari dell'Arma dei Carabinieri ivi intervenuti e l'altruistica assistenza prestata nell'immediatezza agli occupanti della barca a vela incagliatasi a pochi metri dalla spiaggia nella prima mattinata odierna, da alcuni cittadini della località.

Il primo cittadino di Melissa si è detto "orgoglioso" della sua comunità che "ha dimostrato una grande capacità di esternare il bene e di far trionfare la solidarietà". Ma tutti, qui, si sono prodigati al massimo. "Volevamo mandare un messaggio politico forte sul fatto che l'onere deve essere condiviso perché si tratta di una questione europea - ha aggiunto - non è un discorso contro le ong, vogliamo solo che tutti rispettino le regole". "Sono orgoglio di come ha funzionato la macchina dei soccorsi e dell'accoglienza, con grande diligenza e professionalità".

Altre Notizie