Dazi: conclusi i colloqui tra Cina e Usa, "Buon risultato"

Xi_Jinping_Donald_Trump_Trade_Tariff_AP

Cina. Relazioni politico-militari: per Pechino gli Usa non sono il principale rivale

Ciò per il primo incontro faccia a faccia da quando i presidenti Donald Trump e Xi Jinping hanno concordato - lo scorso 1° dicembre - una tregua di tre mesi sul fronte dei dazi.

(Teleborsa) - Sono terminati oggi, 9 gennaio, i colloqui tra le delegazioni di Stati Uniti e Cina che si sono svolti a Pechino. "Penso siano andati bene". Lo ha dichiarato lasciando il suo albergo Ted McKinney, sottosegretario per il Commercio e gli Affari agricoli esteri.

Il segretario al Commercio Usa Wilbur Ross ieri ha detto che l'economia della Cina è più vulnerabile alle ricadute della guerra commerciale. Hanno un effetto positivo i recenti ottimi dati sul mercato del lavoro americano e le dichiarazioni del numero uno della Fed Jerome Powell, che venerdì ha annunciato pazienza e flessibilità nelle decisioni di politica monetaria quest'anno. "L'estensione dei colloqui indica che entrambe le parti li stanno prendendo molto seriamente". A vedersi però sono stati funzionari a loro subordinati, nota che, secondo alcuni analisti, starebbe a significare l'esistenza di una bozza di schema di intesa che farebbe presagire la chiusura di un accordo.

Altre Notizie