Sospetta meningite, ragazzo in isolamento. L'ospedale: accertamenti in corso

SOSPETTA MENINGITE TERNI APPELLO AUSL PER CHI HA FREQUENTATO UNA PALESTRA ED UNA DISCOTECA

Terni, sospetta meningite: appello Usl a frequentatori di palestra Tonic e discoteca Opificio

Un ragazzo di 27 anni è stato ricoverato a Terni con sintomi di meningite. Poi erano stati disposti esami microbiologici più approfonditi che ora hanno confermato la presenza di meningococco e sveleranno anche il sierotipo. Un ragazzo di 27 anni è arrivato ieri mattina in ospedale con "una sintomatologia riconducibile a una meningite meningococcica - spiegano dall'azienda ospedaliera Santa Maria - anche se i primi test rapidi immediatamente effettuati sono risultati negativi. In particolare la palestra Tonic, sita in via del Centenario nei giorni 12 (ingresso ore 17.57), 14 (ingresso ore 17.27) e 17 (ingresso ore 11.13) e la discoteca Opificio il giorno 15". Attualmente, il paziente è ricoverato in totale isolamento, e sottoposto alla profilassi antibiotica, non è a rischio ma a breve sarà trasferito nella Clinica di Malattie Infettive. E' già stato allertato il servizio territoriale di Igiene e sanità pubblica della Usl Umbria 2 per la procedura di profilassi antibiotica ai familiari e agli altri presunti contatti. Sembra infatti che, nei giorni precedenti al ricovero, il giovane si sia recato in luoghi affollati, tra cui una palestra e una discoteca. Si invita tutti coloro che hanno frequentato la palestra e la discoteca in quei giorni a rivolgersi al proprio medico di medicina generale al servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) per sottoporsi alla profilassi antibiotica. "Nei soggetti di età inferiore ai 18 anni è raccomandata la rifampicina 10 mg/Kg di peso corporeo ogni 12 ore per 2 giorni".

Si tratta praticamente di un germe labile chiamato meningococco, che viene trasmetto da persona a persona attraverso tosse, starnuti, i persone contaminate oppure semplici portatori sani. L'incubazione della malattia è usualmente 3-4 giorni e può arrivare fino a 10 giorni; i sintomi sono febbre, macchioline sulla pelle, stato generale compromesso, cefalea. Nei viaggiatori internazionali, la suscettibilità riguarda anche l'età adulta. Importante sottolineare che non è raccomandata la chiusura degli ambienti frequentati dal malato né la disinfezione, quindi palestra e discoteca restano fruibili.

Altre Notizie