NUOVA MERCAFIR, Ecco i tempi di mercato e stadio

Il polo più innovativo del centro-Italia: nasce la nuova Mercafir, tra stadio e spazi verdi

Mercafir, via alla nuova struttura entro il 2021. Poi i lavori per lo stadio

Il sindaco Dario Nardella è stato categorico ieri alla presentazione del progetto per il nuovo polo agroalimentare, commissionato da Mercafir a Open Project, un'operazione da 70 milioni. L'intervento riguarda una superficie utile lorda di oltre 65mila mq, di cui 28mila con destinazione industriale-artigianale, 30mila mercato ortofrutticolo, 3mila commerciale e 4mila direzionale privato.

Entro il 2021 aprirà la nuova Mercafir ma per lo stadio non bisognerà attendere il 2024 come ipotizzato in questi giorni. L'ingegnere Sirio Manfredini ha mostrato le tavole con i dettagli tecnici del progetto che propone -secondo le parole del sindaco Nardella - un "polo più innovativo e tecnologicamente avanzato del centro Italia in un'area, Castello, ben servita da autostrade e anche aeroporto, individuata già nel PUE dell'area di Castello, a nord, vicino al confine con Sesto Fiorentino". Sarà una Mercafir 2.0, che sostituirà gli attuali mercati generali, basandosi sulle nuove previsioni urbanistiche che abbiamo recentemente approvato in giunta, grazie al lavoro degli assessori Bettarini e Perra. "Siamo molto contenti - ha concluso il sindaco - perché oggi ribadiamo l'intenzione concreta di realizzare quest'opera indipendente dal futuro della nuova posta dell'aeroporto".

Lo sviluppo del mercato ortofrutticolo avverrà in concomitanza con lo sviluppo e l'estensione dell'apertura del "Mercato delle opportunità" che oggi è aperto ai cittadini, tutti i Mercoledì e Venerdì, per l'acquisto di frutta e verdura a basso costo. Il mercato ortofrutticolo sarà, inoltre, collegato e integrato nella città attraverso tutta una serie di infrastrutture connesse tra di loro: rete stradale con accesso adibito, linea tramviaria con apposita fermata, collegamento tra le zone pubbliche e quelle specialistiche, aree finalizzate all'apprendimento, ingresso dedicato all'area, portineria e ingresso adibiti principalmente ai mezzi pesanti. Non solo, saranno allestiti spazi didattici, laboratori e orti destinati a un progetto di educazione alimentare per i più piccoli e al sostegno delle start-up del settore agroalimentare del territorio per giovani e adulti. In base all'attuale dimensionamento della struttura Mercafir, l'opzione proposta presuppone un potenziale incremento del 20% in termini sia di superficie disponibile che di opportunità di traffico merci processato.

Altre Notizie