E' morto uno dei militari trovati dopo la collisione degli aerei americani

Il primo soldato sarebbe in condizioni stabili, mentre del secondo non si hanno ancora informazioni, ha riferito un portavoce del Ministero della difesa a Tokyo.

Un caccia militare FA-18 e un aereo turboelica rifornitore KC-130 statunitensi sono entrati in collisione durante un'esercitazione a 100 chilometri da Capo Muroto, nella prefettura a sud di Kochi, precipitando successivamente.

Non si conoscono al momento le cause dell'incidente, che per altro si è verificato solo un mese dopo un episodio molto simile.

Le operazioni per individuare e soccorrere gli altri cinque militari stanno proseguendo in collaborazione con la marina giapponese: "Siamo grati - hanno aggiunto i marine - per gli sforzi della Japan Self-Defense Force che ha immediatamente risposto alle operazioni di ricerca e soccorso". Entrambi i velivoli sono decollati dalla base dei Marines degli Stati Uniti a Iwakuni, a sud-ovest di Hiroshima, e hanno condotto un "volo di addestramento pianificato". E' stata aperta un'inchiesta interna per ricostruire la completa dinamica di quanto avvenuto.

Altre Notizie