Xiaomi batte Apple nel mercato dei dispositivi indossabili

Gartner

Huawei e Xiaomi guidano la crescita del mercato degli smartphone nel Q3 2018 secondo Gartner

Gli smartphone sono uno degli oggetti più venduti, e nel settore tecnologico, rappresetano un vero e proprio volano, in grado di trascinare il mercato. Dal mese di luglio a quello di settembre, le vendite a livello mondiale sono aumentate di un buon 1,4% su base annua, toccando addirittura quota 389 milioni di unità.

A seguire c'è il sorpasso di Apple su Fitbit: entrambe continuano a puntare forte sugli applicativi per la salute, entrambe possono ritenersi soddisfatte dai dati del terzo trimestre di quest'anno: Cupertino aumenta del 54% le vendite (market share che sale al 13.1%), Fitbit - grazie a Versa - contiene il calo (prevedibile) al 3.1%.

I dati sono diffusi dalla società d'analisi Gartner, che evidenzia il ruolo determinante di Huawei e Xiaomi nell'incremento. Infine, sia Huawei che Samsung sono cresciute rispettivamente del 20,3% e del 91%. La prima ha visto una crescita netta del 43%, passando da 36,5 a 52,2 di smartphone venduti, mentre la seconda si ferma a 33,2 milioni di dispositivi venduti. Numeri da capogiro per il colosso cinese, che dopo essere stato praticamente escluso dal mercato americano, si è rivelato primo in Cina, e sul podio in numerosi paesi europei.

Sempre secondo i dati di IDC, infatti, Xiaomi ha registrato un aumento del 90,9% rispetto all'anno precedente, passando da 3,6 milioni di unità a 6,9 milioni di unità spedite, grazie al contributo di Mi Band 3, disponibile da fine maggio, e alle espansioni commerciali nei mercati globali quali Europa, India, Medio Oriente e Africa. In quinta posizione un'altra cinese, Oppo, che riporta una crescita leggermente meno importante, ma comunque significativea.

Altre Notizie