Manovra, Dombrovskis: "Bene cambio toni. Ma stimolo del governo non basta"

Manovra, Valdis Dombrovskis:

Manovra, il monito dell’Ue: la strategia dell’Italia non sembra funzionare

Lo ha spiegato, in un'intervista a Bloomberg Tv il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, parlando della manovra messa a punto dal governo gialloverde.

"Se non ci sono modifiche siamo pronti a procedere", ha affermato. "Tria e Dombrovskis hanno espresso la comune volontà di trovare al più presto una soluzione al contenzioso sulla manovra tra Roma e Bruxelles". Ma non basta. I segnali evidentemente non bastano, servono i fatti.

Il cambio dei toni del governo italiano è positivo, ma non basterà a evitare la procedura per deficit eccessivo.

Dal canto suo il ministro Tria ha voluto rassicurare la Commissione: "Italia - ha detto - intende intraprendere un percorso che consenta al Paese di rafforzare la propria posizione nel continente e nel Mediterraneo nell'ottica di continuare a ricoprire un ruolo di partner strategico all'interno dell'alleanza transatlantica, rimanendo saldamente ancorato al proprio storico collocamento nell'Unione europea e nell'area euro".

Passi concreti. "Siamo impegnati in una discussione con le autorità italiane: abbiamo concluso che una procedura per debito è giustificata e gli Stati membri hanno confermato questa conclusione".

Il numero due di Bruxelles ha poi sottolineato che la strategia del Governo italiano per stimolare la crescita "non sembra funzionare" ed è dunque "necessario che la cambi", perché nel frattempo si comincia a vedere un aumento "considerevole" dei rendimenti dei titoli di stato che pesa sull'economia reale.

Al momento, secondo fonti leghiste di Governo, non sono in agenda vertici di governo sulla manovra nella giornata odierna.

Altre Notizie