Banca Generali, distribuirà il 70% degli utili

Banca Generali in piano al 2021 raccolta oltre 14,5 mld

Nuova proprietà in vista per Valeur Fiduciaria

A fine periodo sono attese masse totali nel range 76-80 miliardi, raccolta netta totale maggiore o uguale a 14,5 miliardi, ricavi core/masse medie maggiore o uguale a 63 bps, costi operativi core 3-5% cagr.

Per quanto attiene infine la remunerazione degli azionisti, Banca Generali ha confermato la politica di dividendi (pay-out al 70%-80% degli utili) e ha stabilito un livello minimo per il dividendo annuale che non risulti inferiore a quanto distribuito nel 2018 a valere sui risultati dell'esercizio 2017 e pari a 1,25 euro per azione. L'operazione, nella quale Banca Generali è stata assistita dallo studio Fivelex, riflette l'obiettivo di crescita su mercati favorevoli all'industria della consulenza private come quello svizzero, che beneficia del mutato contesto di mercato e regolamentare. In questo senso la compagnia ha comunicato la formalizzazione di un'offerta vincolante - accettata da parte delle rispettive controparti - finalizzata all'acquisizione del 90,1% di Valeur Fiduciaria, boutique finanziaria attiva nel private banking con sede a Lugano in Svizzera. "Crediamo fortemente nella validità del nostro modello di business centrato sulla figura del consulente private per la protezione dei patrimoni che andiamo a rafforzare grazie all'arricchimento delle soluzioni di investimento e a nuovi servizi di wealth management". Lo ha detto il ceo e dg di Banca Generali, Gian Maria Mossa, presentando agli analisti le linee guide strategiche e i target finanziari per il triennio 2019-21. La società si aspetta di proseguire il proprio percorso di crescita, continuando ad acquisire nuove quote di mercato.

Altre Notizie