Bollette a 28 giorni, multe Agcom a Tim e Wind Tre

Bollette a 28 giorni Agcom multa TIM e Wind Tre 
   	   
 

     Alle due società sanzioni pecuniarie per un totale di 2,378 milioni di euro

Bollette a 28 giorni Agcom multa TIM e Wind Tre Alle due società sanzioni pecuniarie per un totale di 2,378 milioni di euro

Tim e Wind Tre multate dall'Agcom per violazioni riguardanti il passaggio dalle bollette a 28 giorni, ormai vietate dalla legge, a quelle mensili, con relative modifiche contrattuali.

Secondo l'Agenzia, il comportamento delle aziende violava la legge.

Tim è stata sanzionata con due delibere, una da 1,044 milioni di euro e l'altra da 464mila.

L'Autorità stessa ha dato la notizia sul suo sito web il 30 novembre 2018.

Le compagnie, secondo l'AgiCom, avrebbero dovuto rimborsare ai loro clienti di telefonia fissa e convergente (ovvero fissa e mobile insieme) uno storno pari ai giorni in eccedenza, contati a partire dal 23 giugno 2017.

Giustizia è stata fatta grazie all'Associazione Garante per i diritti del Consumatore (AGCOM) che ha imputato a TIM e Wind la colpa di aver adottato una scarsa politica di trasparenza per le offerte.

In pratica gli utenti saranno rimborsati con alcuni giorni di servizio "gratis", per recuperare i giorni pagati in più nei mesi scorsi. Tim e Wind Tre possono ancora impugnare queste delibere davanti al Tar del Lazio.

Per AGCOM, invece, la condotta dell'operatore "non può essere considerata ottemperante alla normativa di settore" alla luce della ricostruzione e viene accertato che TIM abbia "violato i principi generali di correttezza e buona fede, non avendo fornito in maniera trasparente" tutte le informazioni.

Altre Notizie