Salvador Dalí a Matera: l’emozionante mostra a cielo aperto

Matera, un percorso all’aperto tra le opere di Dalí

Tra i Sassi di Matera spuntano le opere di Salvador Dalì: il risultato è surreale

Matera, che è Capitale europea della cultura 2019, ospiterà una grande mostra a cielo aperto dedicata al grande Salvador Dalì.

I lavori di allestimento sono già iniziati, le opere saranno visibili già dal 2 dicembre 2018 e a Matera è già spuntato un 'orologio molle', ispirato alla celebre opera 'La persistenza della memoria' dell'artista surrealista catalano conservato al Museum of Modern Art di New York.

Con sfondo i sassi, dunque, la mostra oltre che per le vie cittadine sarà principalmente nel complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci: 200 opere minori che saranno visitabili per tutto il nuovo anno. L'esposizione è suddivisa in quattro macroaree tematiche e sarà accompagnata da una narrazione che si snoderà lungo tutto il percorso museale.

Dalla Grande Muraglia Cinese al tempio di Angkor Wat in Cambogia, dal Taj Mahal indiano ai siti inca di Machu Picchu sono innumerevoli le bellezze elette a meraviglie dell'umanità da parte dell'Unesco, tra le quali si annovera anche l'italiana Matera. Le tre opere sono state collocate tra i rioni Sassi e il centro storico, e rappresentano l'"Elefante spaziale", il "Pianoforte surreale" e la "Danza del tempo". Ologrammi, realtà virtuale, proiezioni 3D, video mapping, sono fra gli exhibit di forte impatto sensoriale prodotti dalla società Phantasya srl, che completano la fruizione delle opere dell'artista e definiscono una esperienza completa e totalmente immersiva. "La presenza di un'area cinema con la proiezione di un docufilm dedicato alla mostra e di un laboratorio multimediale a scopo didattico rendono la mostra fortemente interessante per un pubblico più ampio e anche più giovane". "Ancora una volta il circolo La Scaletta con discrezione e con concretezza ha offerto un arricchimento della dignità culturale di Matera".

Altre Notizie