Motociclismo, Romano Fenati torna in pista ma in Moto3

Il gesto che costò la squalifica a Romano Fenati

Il gesto che costò la squalifica a Romano Fenati

So bene che il team Snipers non era felice di licenziarmi.

Nel Team Snipers Honda sponsorizzato da OCTO Telematics sarà affiancato da Tony Arbolino;- riconfermato dal team - pilota lombardo che sembrava dover essere affiancato dal motociclista kazako Makar Yurchenko prima che Fenati gli soffiasse il sedile.

Romano Fenati quindi ripartirà nel 2019, ovviamente per quanto riguarda il suo ritorno le opinioni sono davvero molto contrastanti tra di loro per quanto riguarda il ritorno nel motomondiale. Ma il tempo ha cancellato la delusione del centauro e soprattutto portato la pace con Snipers Team, la scuderia che l'aveva licenziato subito dopo il fattaccio del Gp di Misano del 9 settembre 2018.

Ennesimo colpo di scena nella vicenda che riguarda il pilota ascolano Romano Fenati.

Romano Fenati torna a gareggiare nonostante il licenziamento in seguito all'incidente al GP di Misano, in cui ha frenato la moto del pilota con cui stava lottando in curva, Stefano Manzi. La pinzata di freno nei confronti del rivale Stefano Manzi è stata aspramente criticata e sanzionata dalla FIM e dalla FMI che, rispettivamente lo hanno squalificato fino alla fine della stagione e gli hanno ritirato la licenza di guida, una sospensione che nel caso della patente italiana terminerà il 21 febbraio.

Poi è arrivata anche la mano pesante della giustizia sportiva. "Mi è sembrato di vedere un ladro che dice a un altro ladro di non rubare e questo mi ha fatto mettere una mano sul cuore". Nel frattempo, l'ascolano viene licenziato per due volte.

Altre Notizie