Arbitro picchiato, Salvini: "Emergenza". E se la prende con Higuain: "Indegno"

Riccardo Bernardini l’arbitro aggredito

Riccardo Bernardini l’arbitro aggredito

È il racconto dell'ennesima aggressione subita da un arbitro per una partita di calcio dilettantistico. L'Associazione Italiana Arbitri ha deciso di non designare direttori di gara negli incontri dilettantistici in programma in questa settimana.

Che questo blocco dell'attività, non sia una settimana di riposo, ma si trasformi in un momento di profonda riflessione su come poter contribuire ad escludere i comportamenti violenti dai nostri campi, senza se e senza ma, e, soprattutto, che futuro vogliamo realizzare per i giovani calciatori che si affacciano alla pratica del calcio.

Sull'episodio avvenuto al campo sportivo "Francesca Gianni" di via Casal di San Basilio indagano intanto i carabinieri.

La Lega B, con il presidente Mauro Balata, l'intero staff e le società associate, "esprime la più convinta solidarietà all'Aia, al suo presidente Nicchi e a Riccardo Bernardini, l'arbitro che domenica è stato vittima di una vile e inaccettabile aggressione che nulla ha a che vedere con il mondo dello sport". Lo hanno raggiunto negli spogliatoi, colpito con schiaffi e pugni e poi scaraventato a terra.

Domenica si è consumato l'ennesimo episodio di violenza ai danni di un arbitro, che era stato designato per la direzione di una gara del campionato Promozione del Lazio, regione dove si sono registrati già otto casi dall'inizio della stagione sportiva. Si valuteranno nuove e analoghe iniziative al verificarsi di ogni ulteriore episodio di violenza grave. "Della situazione generale annosa e dell'iniziativa in particolare sono stati informati il Presidente Federale, il Presidente della LND e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega per lo Sport", conclude l'AIA. "Lavoro da cinque mesi per presidiare i confini, non pensavo ci fossero da difendere anche i campi da calcio", ha detto Salvini che ha parlato di "sanzionare pesantemente i delinquenti". "L'appello della mamma di questo ragazzo e di tutti gli arbitri aggrediti non resteranno inascoltati - ha promesso - Ci saranno dei provvedimenti, quelli che si fanno carico di queste violenze non possono far parte del nostro mondo".

Altre Notizie