L'incendio in California devasta la villa di Gerard Butler: "Un momento straziante"

California in fiamme

Brucia la California. Evacuata Malibu, almeno cinque morti

Negli incendi che stanno devastando il nord della California sono morte almeno cinque persone. Sebbene sia stato contenuto al 25% fino a domenica, le alte temperature e le forti raffiche di vento hanno creato le condizioni ottimali per la sua diffusione, ancora per un altro giorno.

Sono in pericolo 75mila abitazioni, molte delle quali sono case per le vacanze. Le ultime due vittime nel sud dello Stato. La cittadina di Paradise, nel Nord dello Stato, è stata spazzata completamente via dalle fiamme. Altre 15.000 strutture sono minacciate dalle fiamme. Il bilancio delle vittime è salito a 23 morti.

L'incendio, definito Camp Fire per le sue dimensioni, da giovedì 8 novembre ha già distrutto oltre 6400 abitazioni e vede impegnati giorno e notte più di 4000 vigili. I residenti sono fuggiti in auto oppure a piedi, con figli e animali domestici in braccio. Intere città sono state bruciate e le auto sono state abbandonate sul lato della strada. E in questo post, che in poche ore ha superato i 340mila "mi piace", l'attore racconta e mostra cosa rimane della sua casa: "Ci sono tornato dopo l'evacuazione".

Alla conferenza stampa di domenica scorsa, lo sceriffo Kory L. Honea della contea di Butte ha dichiarato che 228 persone risultavano ancora disperse nella California settentrionale. "Sembrava stessero esplodendo delle bombe" hanno detto i testimoni.

Ettari di foreste andate in fumo, vite perdute, città cancellate.

Altre Notizie