TopNews. Bagaglio a mano, Antitrust contro Ryanair e Wizz Air

Ryanair sito chiuso chiuso fra il 7 e l'8 novembre Fate il check-in entro domani se dovete viaggiare in quei giorni

Bagagli, Antitrust bacchetta Ryanair

L'AGCM avvia il procedimento di inottemperanza a opera di Ryanair e Wizz Air che sembrano non aver rispettato le tempistiche stabilite nei provvedimenti cautelari presentate alle due compagnie low-cost il 31 ottobre 2018.

Prosegue a suon di denunce e ricorsi la battaglia che vede schierate da una parte le compagnie aeree low cost Ryanair e Wizz Air contro le autorità di garanzia dei consumatori come Codacons e Antitrust.

Nel provvedimento emanato qualche giorno fa, l'Antitrust aveva deciso in via cautelare la sospensione della nuova policy sui bagagli a mano delle due compagnie aeree, entrata in vigore il primo novembre, che prevede il pagamento per il trasporto del classico trolley da cabina, finora gratuito.

Secondo l'Autorità il supplemento previsto "fornisce una falsa rappresentazione del reale prezzo del biglietto e vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore".

LE ASSOCIAZIONI ALL'ATTACCO. Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, ha definito l'iniziativa intrapresa dall'Autorità "un'ottima notizia". Da qui la richiesta "di sospendere provvisoriamente ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo, rispetto alla tariffa standard, per il trasporto del 'bagaglio a mano grande' (trolley), mettendo gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell'aeromobile".

Sulla stessa linea anche il Codacons: "Ora le nostre azioni legali a tutela dei passeggeri italiani delle due compagnie aeree saranno inevitabili. Per questo, però, urge anche una modifica legislativa, che innalzi il potere sanzionatorio delle Authority, stabilendo ad esempio il principio di sanzioni sempre superiori all'illecito guadagno".

Confconsumatori auspica che venga applicata la misura massima possibile della sanzione.

Di fronte al comportamento dei due vettori aerei è sceso in campo anche il Codacons, per far rispettare le decisioni dell'Antitrust e in difesa dei viaggiatori.

Altre Notizie