F1 Brasile, Vettel fa volare la Ferrari nelle Libere 3

Pole e record della pista per Hamilton! Vettel secondo davanti a Bottas e Kimi

Vettel sotto investigazione, il tedesco non avrebbe spento il motore durante le operazioni di peso

In prima fila gli farà compagnia Sebastian Vettel (Ferrari) distanziato di appena 93 millesimi, ma domani il tedesco partirà con le gomme Soft, contro le Supersoft dei rivali. Importante sarà, come detto, il consumo degli pneumatici ma anche il meteo, con la possibile presenza della pioggia. Sull'altra Mercedes Valtteri Bottas chiude al comando, davanti a Vettel: per il tedesco c'è anche un momento di nervosismo alla pesa, quando è rientrato per il cambio di gomme ed è stato fermato per la procedura mentre sopraggiungeva al box. Terza fila per le Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo.

A chiudere la top ten delle qualifiche sono Romain Grosjean e Pierre Gasly. Il guaio di Daniel promuoverà Ericsson in terza fila, niente male per lo svedese che il prossimo anno correrà in Indy e che ha preceduto il futuro ferrarista Leclerc.

LE Q2 È Lewis Hamilton il protagonista della seconda sessione, ma non per il terzo tempo conquistato. La giurisprudenza dice che dovrebbe prendersi una penalità (3 posti), ma l'inglese non è stato nemmeno messo sotto investigazione.

Al riguardo c'è molto da premettere: all'inizio delle Q2 tutti sono entrati con le Pirelli supersoft slick per sfruttare la pista ancora asciutta con la pioggia che iniziava a farsi vedere.

Valtteri Bottas davanti a tutti al termine del venerdì di prove libere del Gran Premio del Brasile, penultimo appuntamento del Mondiale di Formula 1.

L'inglese è magico, fantastico nei due crono finali. Verso la metà del turno i primi piloti iniziano a segnalare l'arrivo delle prime gocce di pioggia ma la Q1 si chiude senza problemi. Tutti e 6 i motori Ferrari in pista sono tra i primi 10! "Ma con la pista che peggiora, Hamilton (che, non dando strada a Sirotkin, lo ha spinto pericolosamente sull'erba e finirà sotto inchiesta), Bottas, che ottiene il miglior tempo (1'07" 227) e i due Red Bull non riescono a migliorarsi. Ericsson, Gasly e Sirotkin si qualificano in Q2, fuori invece uno spento Sainz, Alonso, Hartley, Stroll e Vandoorne. "Ho avuto un piccolo bloccaggio alla curva 8, nel secondo tentativo ero partito bene, ero all'attacco e forse ho esagerato un tantino... non sono migliorato però va bene, eravamo molto vicini alla Mercedes in ogni caso".

- Q3 sempre con la pioggia in agguato, che però non punge. Subiscono il taglio Sergey Sirotkin (Williams), il tedesco Nico Hulkenberg (Renault), il francese Esteban Ocon (RP Force India), il messicano Sergio Perez (RP Force India) e il danese Kevin Magnussen (Haas) che viene estromesso da Charles Leclerc (Alfa Romeo Sauber) che centra un giro incredibile in extremis.

Altre Notizie