Le elezioni di Midterm hanno già un vincitore: le donne

Keystone

Keystone

Soprattutto, da ora i democratici riusciranno ad opporre un freno più deciso all'agenda legislativa del Presidente, che difficilmente potrà ritentare l'assalto all'ObamaCare, o ottenere il passaggio di riforme ambiziose come la riforma fiscale approvata dal Congresso nel 2017.

E, quasi incredibilmente, lo è addirittura di più di quanto non lo fosse già due anni fa, al termine di un'elezione presidenziale sfiancante e divisiva. Ma Trump non teme questa eventualità.

Ma il deputato democratico Adam Schiff, in pole position per guidare la commissione Intelligence della Camera, ha già promesso di rilanciare l'inchiesta sui legami tra Trump e la Russia. Identica sorte del resto è toccata a Beto O'Rourke in Texas, malgrado la sua candidatura abbia raccolto la cifra record di 70 milioni di dollari, gran parte in piccole donazioni, e Andrew Gillum, che a 39 anni ambiva a diventare il primo governatore nero della Florida. "Probabilmente lo vedremo più proiettato sulla politica estera perché quello è un terreno in cui il senato ha più ruolo che non la camera".

Il grosso dei voti e quindi degli eletti democratici si trova tuttora nei centri urbani, tra i ceti più istruiti e benestanti. "Forse c'è una increspatura ma certamente non penso che sia una onda blu", ha detto ai cronisti. "Come Paese e come governo dobbiamo cercare un terreno comune".

"Tenendo conto di queste considerazioni, sia a Washington che a Mosca è stata presa la decisione di astenersi dal tenere una riunione dei nostri presidenti e di concentrarsi sull'organizzazione di un tale incontro a Buenos Aires durante il vertice del G20", ha detto Ushakov ai giornalisti. In cima alla lista ci sono le domande sulla dichiarazione dei redditi del tycoon e il suo possibile conflitto di interessi. Al di là delle conclusioni politiche o giudiziarie di queste indagini, saranno sicuramente una grande distrazione e potenzialmente un grande imbarazzo per la Casa Bianca e i Repubblicani. Naturalmente, è tutt'altro che scontato che lo facciano. La procedura di impeachment, infatti, sarebbe destinata a fallire, come sempre accaduto nella storia statunitense fin qui: se può essere iniziata soo con un voto della Camera a maggioranza semplice, per concludersi serve un voto dei due terzi del Senato.

"Questo è il vero problema del partito democratico perché non c'è un candidato e le presidenziali tutto sommato sono vicine".

Nel congratularsi con Pelosi, Trump "ha apprezzato l'appello allo spirito bipartisan" fatto dalla leader democratica nel suo discorso della vittoria; ha scritto su twitter il vice capo dello staff di Pelosi.

I dati ufficiali sono del Center for Women and American Politics (CAWP) di Rutgers: 61 le donne, nello specifico 41 democratiche e 20 repubblicane, che hanno tentato le primarie del proprio partito per la nomination alla carica di governatore. È un incarico di grande visibilità e di grande potere: lo speaker decide a quali leggi dare priorità e a quali no, a quali deputati dare spazio e visibilità parlamentare e a quali no, a quali fare arrivare più fondi dal partito e quali meno. Tra loro c'è la 29enne democratica Alexandria Ocasio-Cortez, la donna più giovane mai eletta al Congresso americano; la democratica Rashida Tlaib, figlia di immigrati dalla Palestina, la prima donna musulmana ad essere eletta al Congresso; e la democratica Sharice Davids, la prima donna nativo-americana in Congresso.

Altre Notizie