Prevenzione e screening: partita la campagna contro il cancro al seno

Breast Center della Asl

Tumore del seno e recidive / I grassi nella dieta aumentano del 24% il rischio che il cancro si rimanifesti

È dunque dimostrato il ruolo degli stili di vita sani nella cosiddetta prevenzione terziaria, che mira a evitare il ritorno della malattia. La buona notizia è che l'87% delle donne sconfigge la malattia, con 800mila italiane sopravvissute, ma sono ancora poche le pazienti che modificano le abitudini sbagliate andando così incontro ad un più alto rischio di recidive. A puntare l'attenzione sul ruolo primario degli stili di vita sono gli oncologi in occasione del convegno nazionale 'Carcinoma mammario, traguardi raggiunti e le nuove sfide'.

Tumore del seno e recidive, nella dieta se vengono assunti troppi grassi si aumenta del 24% i rischi di poter vedere nuovamente il cancro manifestarsi. Infatti, bastano 150 minuti di attività fisica a settimana (ad esempio camminata veloce o giardinaggio) per ridurre del 25% la mortalità per tumore della mammella nelle pazienti che hanno già ricevuto la diagnosi rispetto alle sedentarie.

Questa è solo l'ultima delle tante iniziative promosse dalla fedele alleata dei pazienti oncologici "La Danza della Vita" e dalla sua presidente Maria Anedda.

La Carovana Komen arriva nella città di Pescara e darà la possibilità di effettuare visite e controlli gratuiti per la prevenzione contro il tumore al seno. Sono, invece, 365 le pazienti con una nuova diagnosi di tumore prese in carico dalla struttura coordinata dal professor Gian Vittorio Campus. "Importanti in questi casi le prospettive offerte dall'immunoterapia in combinazione con chemioterapia - conclude Gori -".

Altre Notizie