Influenza, al via la campagna di vaccinazione

Vaccino antinfluenzale 2019 costo e dove farlo

Brescia: influenza 2018, nelle farmacie i vaccini. Quando è previsto il picco

Come gli anni precedenti, la campagna antinfluenzale stagionale verrà condotta fino al 31 dicembre 2018 in tutto il territorio della Asl con la preziosa e indispensabile collaborazione dei medici e pediatri di famiglia, gli unici in grado di raggiungere in maniera appropriata e capillare tutti i soggetti che necessitano della vaccinazione. L'influenza avrà i soliti sintomi, febbre improvvisa sopra i 38 gradi, brividi, tosse, mal di gola, dolori muscolari e inappetenza.

Per la vaccinazione antinfluenzale quest'anno sono state acquistate oltre 2.500 dosi, il 10% in più rispetto all'anno scorso, con l'intento di aumentare il tasso di copertura vaccinale.

Tutti gli ultrasessantaquattrenni, i soggetti a rischio e quelle categorie per le quali le citate vaccinazioni sono "fortemente raccomandate", potranno essere vaccinati nell'ambulatorio del proprio medico curante.

Giancarlo Malchiodi, direttore dell'unità Medicina preventiva nelle comunità afferente al dipartimento di Igiene e prevenzione sanitaria di Ats Bergamo, conclude: "Il vaccino è indicato per tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia influenzale e che non abbiano specifiche controindicazioni".

Infatti nel periodo di tempo che va dalla nascita ai tre mesi, il bambino non ha alcun tipo di protezione e la malattia circola per via di adulti e adolescenti che hanno deciso di non effettuare i richiami.

"La vaccinazione - spiega Madeddu - rappresenta la migliore strategia per prevenire la malattia e le sue complicanze con esiti invalidanti e a volte mortali e quindi rivolgo un appello a vaccinarsi a tutti quei soggetti affetti da patologie a rischio per gravi complicanze influenzali".

Accanto alla vaccinazione anti-influenzale, l'Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo continua a promuovere la campagna "Mamma proteggi il tuo bambino".

Dall'AUSL sottolineano che "il vaccino antinfluenzale è sicuro, di provata efficacia e generalmente ben tollerato. Prima che nasca!", dedicata a informare e sensibilizzare le donne al sesto mese di gravidanza sull'importanza di vaccinarsi contro la pertosse.

La campagna è partita quest'estate dopo i due casi, purtroppo mortali, registrati in provincia di Bergamo.

Il vaccino è, inoltre, particolarmente raccomandato per chi svolge un lavoro di pubblica utilità (personale sanitario, forze dell'ordine e chi opera nei servizi essenziali, come la protezione civile e i trasporti).

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca "Mi piace" o "Segui" e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Altre Notizie