Reddito di cittadinanza, non serve la domanda

Reddito di cittadinanza, non servirà fare domanda

Per il reddito cittadinanza non servirà fare domanda

Sempre dal palco della manifestazione Italia 5 Stelle, la presidente della commissione Lavoro del Senato, Nunzia Catalfo, ha fornito ulteriori dettagli sul provvedimento di cui è considerata la madre. Quindi, non sarà necessario - almeno, questa è l'intenzione dei pentastellati - fare richiesta per ricevere l'assegno. "Il reddito di cittadinanza non può essere slegato dalle politiche attive che le Regioni hanno in campo per la lotta alla disoccupazione, altrimenti sarebbe solo uno strumento di assistenzialismo che non offrirebbe al cittadino che lo ottiene alcuna reale possibilità di tornare nel mondo del lavoro". Non sarà il cittadino che dovrà vagare chiedendo "scusa, io ho diritto al reddito?". Sarà lo Stato a venire da voi e a dirvi: "voi avete diritto al reddito". "E' un nuovo paradigma, lo Stato - ha continuato - ti prende per mano, ti accompagna e ti ridà dignità e la dignità ti permette di rimetterti in piedi, di formarti e anche domani di fare un lavoro che non avresti mai immaginato di fare".

Detto questo, le esponenti M5S hanno ribadito che il meccanismo si baserà sulla ricerca di lavoro e sulla obbligatorietà di sostenere un percorso di riqualificazione professionale. Già da qualche giorno agli sportelli dell'Agenzia Piemonte Lavoro si presentano cittadini a chiedere il modulo per poter fare domanda per il contributo e i nostri operatori devono spiegare che ancora non si sa nulla: "il governo deve metterci nelle condizioni di poter dare informazioni chiare ai cittadini".

Confermate dal palco romano anche le grosse novità in arrivo sul versante dei centri per l'impiego; il vero e proprio perno intorno a cui si svilupperà il sistema di erogazione della misura di sostegno al reddito.

Altre Notizie