John Carpenter contro il remake di Grosso guaio a Chinatown

Davide Landi 13 ottobre 2018- 13:30 Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui. Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Davide Landi 13 ottobre 2018- 13:30 Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui. Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

"Vogliono un film con Dwayne Johnson", ha detto.

Parlando con CinemaBlend durante una tavola rotonda, Carpenter - cui è stata chiesta la sua opinione sulla tendenza a realizzare film follow-up piuttosto che remake - ha rivelato la sua irritazione per il Grosso guaio a Chinatown di Johnson. Ormai lontano dal grande schermo da circa 10 anni, tempo che ha trascorso più nel campo musicale che in quello cinematografico. Non gli importa un c. di me e del mio film. Quindi hanno semplicemente scelto quel titolo. Non fanno menzione di me e del mio film. Pur essendo oggi considerato un classico da molti, il film fu un flop commerciale all'epoca, incassando solamente 11 milioni di dollari a fronte di un budget di 25 milioni. Altri reboot dei film di Carpenter che non lo coinvolgono includono Assault on Precinct 13, remake di Distretto 13 - Le brigate della morte, e La cosa.

"Quindi ci stiamo divertendo molto, abbiamo davvero molto spazio di manovra in questa storia ma sì, non ci sarà nessun remake, è un sequel, e noi siamo profondamente coinvolti nel suo sviluppo e credo che inizierete a sentire alcune cose a riguardo molto presto".

Altre Notizie