Italia-Ucraina, Mancini: "Primo tempo molto bene, ma siamo stufi di non vincere"

Italia-Ucraina probabili formazioni

Fonte Getty Images

Genova. Allo stadio "Ferraris" Italia e Ucraina giocano la partita per Genova in onore delle 43 vittime del crollo del ponte "Morandi". In gol Bernardeschi e Malinovsky.

Il gol che ha spezzato l'equilibrio è arrivato, però, nella ripresa, al 55′, attraverso un tiro da fuori area di Bernardeschi che si è insaccato in rete complice il goffo intervento di Pyatov, non esente da colpe. Squadra disordinata e poco concreta quella azzurra: la mole di gioco costruita da Jorginho e Verratti non è stata concretizzata dagli attaccanti azzurri. Da rivedere Chiesa, delude ancora Insigne che in azzurro continua a fare fatica e non riesce a ripetere le prestazioni con la maglia del Napoli. Da sottolineare, inoltre, il debutto con la Nazionale maggiore di Cristiano Piccini, terzino destro, classe 1992, in forza al Valencia. Infine sulla partita in Polonia per evitare la retrocessione in Nations League, il ct usa parole semplici e chiare. Benissimo, ci siamo divertiti e questo è importante. A centrocampo Stepanenko e Malinowski in cabina di regia mentre davanti spazio a Yarmolenko, Marlos e Konoplyanka a supporto di Yaremchuk.

Italia-Ucraina 1-1 (primo tempo 0-0). Al 17' del secondo tempo, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, la difesa azzurra respinge maldestramente, la palla arriva a Malinovskyi che in girata dal limite dell'area batte Donnarumma.

"Il nuovo tridente formato da Bernardeschi, Chiesa e Insigne?". Ma ora noi siamo convinti che la squadra debba crescere sotto profilo del collettivo in maniera diversa. È però l'Ucraina che tira al piccione con due rapidi occasioni capitate ancora a Malinovski ma Donnarumma e la fortuna in qualche modo sventano il problema. Il secondo tempo un po' meno con più occasioni per gli ospiti.

Ucraina messa alle corde per gran parte del match: "Dopo il gol subito abbiamo sofferto un pò l'Ucraina anche perchè abbiamo cambiato 4-5 giocatori, ma complessivamente sono soddisfatto della prestazione della squadra". La partita, in quel momento, è cambiata con gli avversari che hanno cominciato a prendere coraggio. In poco più di 5 minuti il pari Malinovskyi che poi colpisce anche la traversa per il possibile sorpasso.

(33′ st Pellegrini sv), Bernardeschi 6.5 (11′ st Immobile 5,5), Insigne 6 (33′ st Berardi sv ), Chiesa 6,5. All. In panchina: Sirigu, Acerbi, Tonelli, Criscito, Emerson Palmieri, Gagliardini, Giovinco.

Altre Notizie