Ciclismo: Milano-Torino, Pinot vince la 99/a edizione

Il vincitore Thibaut Pinot

Il vincitore Thibaut Pinot

Il francese era chiamato al riscatto, e l'ha ottenuto prontamente facendo sua la Milano-Torino e festeggiando a braccia alzate sullo strappo di Superga.

Si tratta di un importante traguardo per Pinot e per la Francia: l'ultima vittoria francese nella Milano-Torino risale al 1997, anno in cui trionfò Laurent Jalabert. Dopo pochi chilometri dal via ufficiale si crea un gruppetto al comando composto da quattro uomini: Umberto Orsini (Bardiani), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Willem Jakobus Smit (Katusha Alpecin) e Krists Neilands (Israel Cycling Academy). Pinot e Gaudu stoppano ogni attacco, ed appare chiaro che la FDJ è pronta a muoversi nel finale.

Qui sono gli uomini di Pinot e soprattutto Alejandro Valverde a scremare la corsa: in particolare il campione del mondo ha dato l'idea di volersi testare in chiave Lombardia più che puntare al risultato pieno.

Cominciato il secondo passaggio su Superga, si forma il quintetto con Fuglsang e Lopez dell'Astana, Gaudu e Pinot della Groupama e Valverde della Movistar. Nei primi dieci Pozzovivo, Aru e Formolo.

Il calendario propone questa settimana la 102/a edizione della Gran Piemonte di ciclismo, una volta conosciuto come Giro del Piemonte, e si chiuderà sabato con l'edizione numero 112 del Giro di Lombardia, ultimo appuntamento delle classiche autunnali. Tra i principali iscritti Sonny Colbrelli, il campione olimpico Greg Van Avermaet e Sacha Modolo. Partenza da Bergamo, città dei mille, e arrivo sul lungolago di Como. Dopo 40km pianeggianti, ecco la prima salita col Colle Gallo (7.4km al 6%), e in seguito ci saranno tante altre asperità: Colle Brianza (7.5km al 4%), il Ghisallo ai -70km (8.5km con pendenza media al 6.2 e punte al 14%), il temibile Muro di Sormano (2km al 15.8% e rampe al 30%) e la sua difficile discesa e non solo.

Altre Notizie