Compaiono pesci nel Mar Morto. Incredibile, ma vero! Si teme la profezia

Pesci nel Mar Morto

Pesci nel Mar Morto

Ma la cosa che non tutti sanno è che quel meraviglioso bacino, situato a più di 400 metri sotto la superfice del mare, sta per scomparire.

Secondo la sua profezia, l'acqua scorrerà a est da Gerusalemme nel Mar Morto, riempiendolo di pesci e del deserto. Si specifica solo che i pesci da lui visti si trovavano in pozze d'acqua dolce nei dintorni, ed è probabile che siano stati messi lì da delle persone. Secondo lo scienziato Ben Zaken per salvare il Mar Morto dobbiamo riempire il Mare di Galilea, la fonte d'acqua che è già in uno stato di disastro ecologico. La sua superficie è 650 chilometri quadrati. Noam Bedin ha fotografato il fenomeno.

Nel Mar Morto, luogo notoriamente ostile alla vita, sarebbero stati avvistati pesci. Come riportato nei vari articoli che rilanciano la notizia infatti risulta membro della Dead Sea Ravival. "È l'ottava meraviglia del mondo", è così che il fotografo israeliano commenta la suo scatto. Sembra assurdo, ma pare che un fotografo israeliano abbia scoperto in alcune conche chiuse di acqua dolce nel lago salato più famoso del pianeta degli animali.

Bedein e il suo team hanno documentato i cambiamenti nel Mar Morto negli ultimi due anni, e ha spiegato: "In un luogo che era stato maledetto ai tempi della Bibbia - ha detto al Daily Star -, ora si possono esplorare le doline e, dove l'acqua si è ritirata, vedere i pesci così come detto nella profezia di Ezechiele". Secondo la Bibbia, nell'antichità l'area era una delle più fertili della Terra ma il paesaggio cambiò con la distruzione di Sodoma e Gomorra e la conseguente trasformazione della valle in una terra desolata.

Secondo gli scienziati, il problema non è quello che evapora, ma quello che non entra.

E' questo che oggi ci raccontano molte testate giornalistiche, ignorando forse che il Libro di Ezechiele, del Vecchio Testamento, si esprime in un altro contesto e non fa previsioni per il futuro, non per il nostro, almeno. L'esistenza di pesci nel Mar Morto è una realtà che sembra contraddire le leggi della natura, ed è per questo che Bedein ha dato una spiegazione mistica al fatto, e in particolare vi ha riconosciuto l'avverarsi di una profezia di Ezechiele.

Il Mar Morto sta cominciando ad ospitare forme di vita? Il Mar Morto perde l'equivalente di 600 piscine olimpioniche d'acqua al giorno, "una vera e propria catastrofe", come dice il fotoreporter stesso. Se non facciamo nulla entro i prossimi 80 anni, raggiungeremo il punto di non ritorno, quando il mare calerà, i minerali cristallizzeranno ma non affonderanno e l'ossigeno nell'aria sarà bloccato.

Altre Notizie