Valentino Rossi: "Marquez? Non mi interessa"

Marquez

MotoGP, Marc Marquez: quando il ragioniere si dimentica di esistere

Guido Meda mette in guardia i tifosi di Valentino Rossi e Maverick Viñales: la crisi della Yamaha non è affatto finita ed è sbagliato illudersi. "Ho già firmato un altro contratto per le prossime due stagioni, quindi di sicuro guiderò una Yamaha anche nel 2019 e 2020".

Per il pilota italiano del Ducati Team si tratta del settimo podio stagionale, il quinto consecutivo dal GP della Repubblica Ceca disputato a Brno a inizio agosto. Il Dottore ha replicato così a chi gli chiedeva se Marc Marquez supererà i suoi record: "Penso che se guardi i numeri, Marquez può battere i miei record, ma non devo preoccuparmi, devi guardare la tua carriera e penso che la mia sia valida". Potevo vincere qualche gara e qualche mondiale in più. In particolare, il rammarico più grande è aver perso il titolo del 2006 contro Nicky Hayden: "Forse il mio più grande rimpianto è non aver vinto a Valencia nel 2006, quando ho commesso un errore e sono caduto". Da nove volte campione del mondo e icona di questo sport, chi secondo Rossi è il pilota più grande di tutti i tempi?

Da ormai tre appuntamenti ( San Marino, Aragon e Buriram ), si è capito come ormai i piloti siano costretti a gestire il consumo delle loro Michelin per non trovarsi poi in difficoltà nell' ultimo quarto di gara. Ma sono cresciuto negli anni ottanta e ammiro molto Wayne Rainey, Kevin Schwantz e Mick Doohan.

Altre Notizie