Scontrino, dal 2019 addio al cartaceo: arriva l'elettronico

Manovra, la Pace fiscale, ecco rottamazione ter, si paga in 5 anni - Economia

Fatture elettronica, slitta l'obbligo: le nuove date

Lo prevede una bozza del decreto fiscale collegato alla manovra che l'ANSA ha visionato. E alla e-fattura, che scatta da gennaio, si affiancherà l'invio elettronico degli scontrini, che manderà in soffitta il vecchio tagliando cartaceo necessario per comprovare gli acquisti. Potrà usufruire della nuova operazione anche chi ha aderito alla precedente rottamazione e pagherà l'ultima rata di novembre 2018, nonché i contribuenti colpiti dai sismi dell'Italia centrale degli anni 2016-17. Non ci dovrebbero essere grandi novità, invece, per l'obbligo di fattura elettronica che per quasi tutte le transazioni è fissata per il primo gennaio 2019.

Presente solo con il titolo ma non definite nel testo, vi sono anche la proroga del prestito ponte all'Alitalia e il ristoro dei risparmiatori danneggiati dalla crisi delle banche.

Ci sarà dunque la tanto sbandierata possibilità di fare pace con il fisco per le liti tributarie di ogni grado e giudizio. Il primo versamento è previsto per il 31 luglio 2019, poi due rate a luglio e novembre per 5 anni.

La normativa sugli scontrini elettronici è volta a completare il processo di certificazione fiscale avviato con l'introduzione dell'obbligo di fattura elettronica tramite l'introduzione dell'obbligo generalizzato di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. L'entrata in vigore dell'obbligo sarà graduale: dal primo luglio 2019 per i contribuenti con un volume d'affari superiore a 400 mila euro (pari a circa 260.000 soggetti) e, dal primo gennaio 2020, per tutti gli altri. Per adattamento si intende l'acquisto di un registratore telematico che verrà scontato del 50% al momento dell'esecuzione dell'adeguamento in compensazione attraverso il modello F24. La norma prevista da un decreto del giugno 2016 per finanziare l'agevolazione fiscale Ace, l'aiuto alla crescita economica, delle imprese sarà sterilizzata e l'intervento coperto con il ricorso ad altri fondi.

Nello specifico il nuovo scontrino elettronico sarà obbligatorio da luglio 2019. Per prendere parte alla lotteria, occorrerà inserire, previa richiesta, il codice fiscale dell'acquirente con il quale poter di fatto partecipare all'estrazione dei premi dopo l'acquisto di beni o servizi.

Altre Notizie