Sassuolo, De Zerbi: "Diawara andava espulso, tra Napoli e Juve…"

Diawara rifiuta l'Italia

Fonte Getty Images

Ci sta l'errore, quando si chiede di giocare al calcio ci può stare una cosa simile.

Problemi difensivi? "I dati sulla difesa bisogna tenerli in considerazione, ma i gol vanno visti e interpretati". Magnanelli e Locatelli avevano la funzione del doppio play per avere un senso tattico maggiore e leggere le situazioni prima rispetto alle mezzali, volevo questo tipo di lavoro riguardo al filtro a centrocampo quando aveva la palla il Napoli e per avere più pulizia anche in uscita, poi Djuricic e Boga ci davano una mano nel rientro in fase difensiva. Juventus e Napoli? Sono partite diverse, oggi abbiamo preso gol subito e ci siamo impauriti, a Torino, invece, abbiamo preso coraggio e campo, oggi abbiamo fatto bene, nel secondo tempo potevamo pareggiare prima. "Lo hanno visto tutti, sull'1-0 ci stava la doppia ammonizione". Non mi è sembrata da rosso l'entrata di Rogerio, è un ragazzo corretto. Sta perdendo un po' di palleggio e sta diventando un pochino più pratico perché varia posizioni e giocatori. Ha alzato la gamba per fare fallo, ma non per fare male. "Sono giocatori determinanti come Insigne o Allan nel Napoli". Sull'errore di Locatelli per il primo gol del Napoli la colpa è mia, ai ragazzi chiedo sempre di non buttare la palla. "Chi vule farlo, deve rischiare". "Cambiando elementi, qualche meccanismo si perde ma è sempre difficile affrontare la partita e preparare una sfida al Napoli".

Entra in sala stampa Roberto De Zerbi.

Altre Notizie