Settimana nazionale della dislessia, ecco il programma

Dislessia 2.0, screening digitale gratuito per tutti

Campagna nazionale su dislessia e disturbi specifici dell’apprendimento

La dislessia, cioè il disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo, non è una malattia, ma una neurodiversità e, come tale, una caratteristica dell'individuo. Secondo le recenti ricerche, i disturbi di apprendimento colpiscono circa il 3-4% degli alunni italiani.

Al termine, in base ad una serie di parametri (tra cui l'età e gli anni di scolarità), viene valutata la fascia di appartenenza: se l'esercizio è stato svolto senza errori significativi, il percorso si considera concluso; chi presenta un profilo a rischio sarà indirizzato a strutture competenti per una valutazione specialistica; in caso di lievi difficoltà di lettura, invece, la piattaforma proporrà un percorso di recupero (40 sessioni di esercizi della durata di 20 minuti da svolgere nell'arco di 2 mesi) con un test finale di verifica. Leggere e scrivere sono atti così semplici ed automatici che risulta ancora difficile per alcuni, soprattutto se non è del mestiere, comprendere la difficoltà di un bambino dislessico che fatica ad automatizzare questi processi. Sul sito delle Edizioni Centro Studi Erickson all'interno della campagna "Lo sai che...?".

Dal 1 al 7 ottobre iniziative di sensibilizzazione tutta Italia.

L'iniziativa, dopo il successo delle scorse edizioni, prevede un ricco programma di eventi di informazione e sensibilizzazione su tutto il territorio nazionale, che vedrà impegnati oltre 1.000 volontari AID, in collaborazione con 300 istituzioni tra enti pubblici e istituti scolastici. Ogni persona ha una propria unicità: è importante cooperare per imparare a valorizzare il potenziale di ciascuno, al di là delle difficoltà.

Tra queste, oggi, 2 ottobre, alle 18, alla libreria Erickson di Roma, c'è "Una scuola a misura di Dsa", un incontro con gli psicologi della sezione romana per capire le strategie che valorizzino al meglio i bambini con Dsa fra i banchi di scuola. Screening gratuiti nei dieci centri italiani del gruppo scientifico Sos Dislessia del professor Stella si possono effettuare durante questa settimana. L'iniziativa è realizzata da Fondazione Tim in partnership con l'Associazione italiana dislessia, l'ospedale pediatrico Bambino Gesù, l'Istituto superiore di sanità e l'Istituto di Scienze applicate & Sistemi intelligenti del Cnr (Isasi-Cnr) di Messina in collaborazione con il ministero della Salute e il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca che ne hanno monitorato la validità e gli effetti.

Anche il Centro Santa Chiara di Battipaglia, unico autorizzato in Campania, è aperto, previa prenotazione, per gli appuntamenti (dall'app dedicata oppure chiamando il numero 333 4989724).

Altre Notizie