Napoli, paura colera: madre e figlio ricoverati in ospedale

Napoli, paura colera: due casi in ospedale

Due casi di colera a Napoli: contagiati mamma e figlio

I due, migranti residenti a Sant'Arpino e rientrati da poco dal Bangladesh, sono ricoverati all'ospedale Cotugno di Napoli. "I contatti familiari sono stati già individuati e sono attualmente sotto stretta osservazione sanitaria".

"Immediatamente - spiega Giordano - è stata allertata la Asl competente e sono state attivate tutte le procedure previste dai protocolli". Si legge in una nota dell'Azienda Ospedaliera dei Colli su casi di Colera registrati a Napoli all'ospedale Cotugno. Sia la madre che il piccolo sono in condizioni stazionarie dopo l'arrivo al nosocomio partenopeo, specializzato nella cura delle malattie infettive. La trasmissione avviene per contatto orale, diretto o indiretto, con feci o alimenti contaminati. L'incubazione della malattia va da 1 a 5 giorni e si manifesta con forte diarrea e vomito che portano ad una rapida disidratazione.

I medici riferiscono inoltre che le condizioni della donna non destano alcuna preoccupazione. Più serie quelle del bimbo, che - trasferito al Cotugno dall'ospedale pediatrico Santobono - è stato ricoverato fino a stamattina in rianimazione.

Altre Notizie