Complicazioni dopo il trapianto di faccia a Roma: segnali di rigetto

In corso il primo trapianto di faccia in Italia

Roma, il primo trapianto di faccia in Italia

Nuovo intervento e possibile lieto fine per la paziente sottoposta a trapianto di faccia, lo scorso sabato all'ospedale Sant'Andrea di Roma, la prima in Italia.

"Gestisco il Registro mondiale dei trapianti non salvavita: finora sono circa 35 i casi di trapianto totale o parziale di faccia eseguiti in tutto il mondo".

L'équipe medica che ha svolto l'operazione era costituita da chirurghi, anestesisti, e infermieri che hanno operato complessivamente per 27 ore, alternandosi in sala. "In considerazione del permanere della sofferenza del microcircolo, si è deciso di procedere alla ricostruzione temporanea con tessuti autologhi della paziente, in attesa di una eventuale ulteriore ricostruzione con tessuti facciali da nuovo donatore".

L'intervento è terminato alle 5 di stamattina ed è stato compiuto su una 49enne affetta da neurofibromatosi di tipo I, malattia genetica che interessa manifestazioni a livello cutaneo, oculare e nervoso. Purtroppo la donna muore dieci anni dopo, nel 2016, pare che i forti farmaci presi nel corso degli anni per evitare il rigetto avessero talmente indebolito il suo corpo da portarla alla morte.

La donatrice è invece una 21enne. L'operazione condotta dal chirurgo è un intervento di microchirurgia altamente sofisticata che ha richiesto tre anni di organizzazione. "Nel caso del Sant'Andrea non si può parlare di rigetto ma, come si legge anche nei bollettini dell'ospedale, di sofferenza del microcircolo".

Il personale medico dell'ospedale si preparava da tre anni a eseguire l'operazione; a capo della squadra che si è occupata dell'intervento ci sono il professor Fabio Santanelli di Pompeo, responsabile dell'unità operativa di chirurgia plastica del Sant'Andrea, e il dottor Benedetto Longo. Il trapianto rientra in un protocollo sperimentale, autorizzato dal Centro Nazionale Trapianti dopo l'acquisizione del parere positivo del Consiglio Superiore di Sanità.

Altre Notizie