Il governo di Panama ha bloccato l’Aquarius

Migranti Salvini Denuncerò Ong che aiutano scafisti

Migranti, Panama blocca la nave Aquarius. La denuncia delle ong: “Pressioni dal governo italiano”

Migranti, Panama ferma Aquarius.

Salvini, denuncerò ong che aiutano scafisti - "Denuncerò per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chi aiuta gli scafisti". E, commentando la notizia del ritiro della registrazione a Panama, ha detto: "Possono cambiare nome e bandiera altre mille volte: ma per questi signori i porti italiani restano chiusi".

"Non so neanche che prefisso ha Panama". "Questa nave ha registrato la prima immatricolazione in Germania e circa un mese fa è arrivata a Panama". Lo ha reso noto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, mentre Medici senza frontiere ha scritto su Twitter che "dopo una lunga e complicata attività di ricerca e salvataggio, e a seguito di negoziazioni con la Guardia costiera libica, l'Aquarius questa mattina ha tratto a bordo 47 persone, tra cui 17 minori e una donna incinta, da un battello di legno alla deriva in acque internazionali". A bordo cittadini eritrei, somali e maghrebini a conferma del fatto che ormai anche i trafficanti libici hanno spostato il baricentro delle partenze sulle spiagge tra Tunisia e Libia.

Ma Salvini sarebbe intenzionato a tenere duro, portando a casa le misure così come sono: sui capisaldi del dl nessun passo indietro, il mantra che viene ripetuto dai suoi più stretti collaboratori. Alcuni passaggi delle misure in arrivo -come l'abrogazione del permesso per motivi umanitari, le restrizioni all'acquisizione della cittadinanza, l'introduzione di permesso per casi speciali che può avere durata di un anno anziché due e la sostituzione del permesso per cure mediche- hanno acceso gli animi nei falchi e potrebbero creare non pochi problemi quando il dl approderà in Parlamento.

"Siamo sconvolte dall'annuncio dell'Autorità marittima di Panama", si legge in una nota diffusa dall'ong "di essere stata costretta a revocare l'iscrizione dell'Aquarius dal proprio registro navale sotto l'evidente pressione economica e politica delle autorità italiane". Entrambe le organizzazioni chiedono dunque "ai governi europei di consentire all'Aquarius di continuare la sua missione, facendo sapere alle autorità panamensi che le minacce del governo italiano sono infondate o garantendo immediatamente una nuova bandiera per poter continuare a navigare". "L'autorità marittima di Panama - riporta ancora la Prensa - ha riferito che la denuncia principale proviene dalle autorità italiane, che hanno riferito che il capitano della nave si è rifiutato di riportare gli immigrati e i rifugiati assistiti al loro luogo di origine".

Secondo le autorità panamensi Aquarius 2 non rispetta le procedure internazionali.

Aquarius operava nel Mediterraneo centrale dal febbraio 2016.

Altre Notizie