Serie A Sassuolo, De Zerbi: "Non chiamateci Scansuolo!"

Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, parla in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Juventus. Abbiamo fatto tre partite buone, abbiamo sette punti meritati. Io sono così, se ho una cosa in testa la faccio e cerco di far vedere che è la scelta giusta. "Abbiamo lavorato bene, abbiamo dato i giorni di stacco necessari a riposarsi, abbiamo preparato tutto quello che si poteva preparare, sapendo che affrontiamo la squadra più forte del campionato e probabilmente anche d'Europa quest'anno". "La Salvezza? Siamo troppo forti per parlare di salvezza - conclude Boateng - Alla fine non so dove arriveremo, perchè non si sa quanto potremo giocare cos', ma puntiamo ad arrivare il più in alto possibile". Ma la preparazione è sempre al top, non solo con la Juventus. Nella sosta abbiamo recuperato giocatori e migliorato la condizione di chi era indietro.

Su Cristiano Ronaldo. "E' uno dei primissimi a livello mondiale, ma la Juve non è solo Cristiano Ronaldo, ridurla solo a lui è sbagliato". Europa League? Siamo un gruppo giovane, di prospettiva. E sul pullman sale solo chi vuole fare risultato. "Quando capirò il reale valore e il reale potenziale sarò il primo a espormi, è giusto che chi ci sta intorno abbia questo entusiasmo, noi in campo dobbiamo pensare alla realtà e a quello che possiamo migliorare". Non hanno punti deboli, a meno che non incappi in una giornata no. "Scansuolo"? Quando ero piccolo si parlava nei bar, ora sui social. Solo che nei bar ci mettevi la faccia. E conoscendo la società non ho dubbi. "Sono voci che danno fastidio ma le dobbiamo far scivolare via".

Altre Notizie