Pirlo striglia Dybala: "Gli resta solo una cosa da fare"

Calciomercato Pirlo torna in campo? Offerta dall'Australia

Getty Images

Andrea Pirlo, ex centrocampista di Milan, Juve e Nazionale, ha parlato ai microfoni di Sky dell'Italia di Mancini e del campionato: "Purtroppo le due partite della Nazionale non sono andate benissimo, il CT ha cambiato molto nella seconda per provare nuovi giocatori".

"All'inizio pensavo fosse soltanto uno dei tanti rumors estivi, poi ho chiamato Paratici e lui mi ha detto: "E' tutto vero, lo stiamo trattando"". Il presidente Agnelli ha ragione a dire che l'obiettivo è la Coppa, deve essere quello. Ma nessuna nostalgia: "in carriera ho già avuto la fortuna di dividere lo spogliatoio con tanti Palloni d'Oro".

In seguito, sul miglior partner d'attacco per il neo acquisto Cristiano Ronaldo: "A Cristiano non so se piaccia fare l'unica punta, ama partire da sinistra e quindi ha bisogno di uno che giochi vicino a lui: Mandzukic è ideale". "Sicuramente sono due ottime squadre però per arrivare al livello della Juve devono fare qualcosa di più". "Non è semplice accettare di non partire dall'inizio, per diventare un giocatore fondamentale per la Juve deve trovare qualcosa dentro di sé". Se Paulo comincerà ad allenarsi come Cristiano Ronaldo sarà dura tenerlo fuori.

"Si può vincerla. Ha fatto una squadra per poter arrivare fino in fondo e se la lotterà con le solite tre o quattro, però quest'anno, come negli ultimi anni, è una delle squadre più forti". E' cresciuto rispetto al primo anno in cui ho lavorato con lui al Milan: ha maggiore esperienza e poi più vinci e più guadagni consapevolezza.

In bianconero potrebbe sbarcare presto Paul Pogba, accostato da più parti alla Vecchia Signora: "Non mi stupirebbe se tornasse perché la Juventus sta cercando i migliori e se uno va via non è detto che poi non possa ritornare".

Altre Notizie