I curdo-siriani: abbiamo catturato un italiano che combatteva con l'Isis

Samir Bougana

Siria, i curdi: “Abbiamo catturato il combattente italiano dell’Isis Semir Bogana”

Le milizie curde siriane denominate "Unità di protezione del popolo" che hanno il controllo della parte nordorientale della Siria [VIDEO] hanno annunciato la cattura di un importante miliziano dell'Isis che, secondo quanto sostenuto dai curdi, si chiamerebbe Semir Bogana, e sarebbe cittadino italiano.

Dall'interrogatorio è emerso che Semir Bogana era il responsabile delle spedizioni di armi che erano state consegnate all'Isis dallo stato turco e che si occupava anche delle attività dei combattenti stranieri dell'Isis nel Rojava, ossia la provincia siriana a maggioranza curda.

Le forze curde precisano in un comunicato che il foreign fighter italiano, conosciuto con lo pseudonimo di Abu Abdullah sarebbe stato catturato vicino a Raqqa mentre cercava di passare il confine per entrare in Turchia.

Avrebbe inoltre ammesso di essere in Siria da tre anni con la moglie e le figlie e aveva intenzione di recarsi al consolato per raggiungere la Turchia e da lì rientrare in Italia.

L'uomo avrebbe tuttavia deciso di collaborare con le autorità curde fornendo numerose informazioni giudicate valide per portare a termine importanti progressi nella lotta contro il Califfato. Resta ora da capire se Bogana abbia davvero cittadinanza italiana e se dall'Italia sia eventualmente partito per unirsi alla Jihad: finché dalla Farnesina non arriveranno commenti ufficiali sul comunicato curdo, la vicenda resterà momentaneamente avvolta nel mistero.

Altre Notizie