Ryanair, il 28 settembre sciopero in cinque Paesi d’Europa

La protesta in Italia, Belgio, Olanda, Portogallo e Spagna. Gli assistenti di volo Ryanair hanno deciso di scioperare nuovamente venerdì 28 settembre, come ha annunciato nella mattinata di giovedì il sindacato Cne, confermando le indiscrezioni dei giorni scorsi. Lo chiediamo anche alla Commissione europea, con cui ci incontreremo oggi pomeriggio alle 15.00.

Ryanair Air sostiene però che non ci saranno caos nei voli definendo "una piccola minoranza" il personale di bordo del sindacato Cne che ha proclamato la protesta".

Gli scioperi del 28 settembre mettono quindi a rischio i collegamenti garantiti da Ryanair a circa 2 settimane dallo sciopero dello scorso 12 settembre in Germania, che ha costretto la compagnia a cancellare 150 dei 400 voli previsti. "Dopo le azioni di quest'estate - hanno spiegato i rappresentanti sindacali nel corso della conferenza stampa a Bruxelles - nulla è cambiato, nulla si è mosso: le condizioni di lavoro rimangono le stesse". Il leader sindacale ha poi minacciato "uno sciopero al mese fino a quando la situazione non cambierà". Gli Stati devono obbligare Ryanair a rispettare la legge. In Italia parteciperanno gli aderenti di Uiltrasporti ma anche di Cgil.

Altre Notizie