Papa autorizza indagine su finanze Coro - Ultima Ora

"L'indagine è ancora in corso".

Papa Francesco, "alcuni mesi fa, ha autorizzato un'indagine sugli aspetti economico-amministrativi del Coro" della Cappella Sistina.

L'annuncio è stato dato da un comunicato della Sala Stampa della Santa Sede che non ha voluto dire oltre. C'erano persino state delle lamentele perchè il direttore del Coro, monsignor Palombella, avrebbe avuto davanti ai bambini - le voci bianche - degli scoppi d'ira e dei comportamenti particolarmente nervisi, tanto da allarmare gli stessi genitori che si erano rivolti alle autorità vaticane. Vatican Insider sottolinea che "il sospetto riguarda un uso disinvolto dei soldi che entravano in Sistina per i concerti, indirizzati in un conto presso una banca italiana". Sotto la lente di ingrandimento della magistratura un conto corrente sul quale operavano i due membri del Vaticano: su questo conto, evidenzia Repubblica, venivano fatte transitare delle somme di denaro provenienti dai concerti del coro della Cappella Sistina, poi utilizzati però per spese personali. Le ipotesi di reato sarebbero riciclaggio, truffa aggravata ai danni dello Stato e peculato. Nardella è stato sospeso dall'incarico a luglio per un procedimento amministrativo per aver usato in modo inopportuno un messaggio del Papa in occasione di un convegno. Secondo le prime notizie, sembrerebbe essere più grave la posizione del direttore amministrativo, ma tutto è ancora aperto e in corso di verifica. Massimo Palombella, nominato nel 2010 da Benedetto XVI e confermato da Papa Francesco nel 2015.

Altre Notizie