Il 5G arriva a Bari con la prima antenna del progetto TIM-Fastweb-Huawei

Fiera, Di Maio accende la prima antenna 5G

Dalla sanità ai sistemi 'Smart city', il progetto Bari Matera 5G passa alla fase 2: "Copertura completa entro il 2019"

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, ieri ha "acceso" a Bari la prima antenna 5G che rispetta gli standard internazionali del 3GPP (Third Generation Partnership Project) - l'ente incaricato di formalizzare le tecnologie di telecomunicazione. Nell'ambito della sperimentazione promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), è stata accesa a Bari la prima antenna 5G funzionante in modalità standard. "Oggi accendiamo anche la rete 'core' virtualizzata, cioè una rete mobile intelligente realizzata su un datacenter a Bari e che presenta praticamente tutte le funzionalità tecniche di rete del 5G, incluso a breve anche il "network slicing". Parallelamente TIM ha un suo progetto 5G per Torino, Fastweb per Roma e Wind Tre per Lucca. Dimostrazioni "live" riguardanti i principali ambiti di applicazione della nuova tecnologia, con particolare attenzione a Smart City, Public Safety e Virtual Reality. Se TIM, Fastweb e Huawei stanno sperimentando la rete 5G a Bari e Matera, per la copertura di Prato e L'Aquila si stanno impegnando Open Fiber e Wind Tre mentre Milano è stata la scelta di Nokia e Vodafone. Nello specifico si parla di tour virtuali legati al progetto "Bari del Futuro", che consentirà di visualizzare, attraverso un touch screen a muro, come cambierà, nei prossimi mesi, il volto della città. Senza contare il riconoscimento facciale utilizzato nell'ambito della piattaforma messa a punto da Leonardo e Bosch per la sicurezza e il controllo degli accessi nell'area portuale di Bari. Insieme con Olivetti è stato ad esempio un di "città intelligente" che permette di minimizzare i costi dei consumi e della manutenzione degli apparati, riducendo sensibilmente l'impatto ambientale, grazie ad una piattaforma hardware e software dinamica ed efficiente. In ambito Sanità 5G è stato mostrato inoltre il progetto sviluppato per l'RCCS "Giovanni Paolo II" di Bari, che consente di fornire assistenza presso il domicilio del paziente con l'invio, grazie al 5G, dei parametri vitali direttamente presso l'ospedale e, per l'Industria 4.0, la piattaforma di realtà aumentata, realizzata con Isotta Fraschini, che consente, attraverso speciali visori, di fornire formazione e assistenza remota agli addetti impegnati nelle attività di montaggio e di smontaggio di un motore navale.

"Il 5G sarà il fattore abilitante per molti servizi innovativi in grado di rivoluzionare la vita dei cittadini e delle imprese, realizzando in pratica il paradigma della Gigabit Society", ha dichiarato Mario di Mauro, Direttore Strategy, Innovation & Customer Experience di TIM. "I nuovi Use Cases lanciati con il progetto Bari Matera5G e dimostrati alla 82° Fiera del Levante fanno parte di un portafoglio di soluzioni innovative che TIM sta sviluppando per accelerare la digitalizzazione del Paese".

Fiera, Di Maio accende la prima antenna 5G
Asta 5G, aperte le buste al Mise/ Ultime notizie: 2,48 miliardi è il minimo garantito per lo Stato

Le frequenze dell'asta, come spiegato da Repubblica, sono divise in più bande.

Il Ministro Di Maio, durante la Fiera di Levante, ha potuto scoprire presso lo stand del progetto gli ultimi sviluppi realizzati nelle due città coinvolte. "Siamo passati alla seconda fase del progetto, che vedrà la realizzazione di decine di siti entro l'anno, portiamo quindi il 5G sul territorio in modo più capillare", ha evidenziato Luigi De Vecchis, presidente di Huawei Italia.

Altre Notizie