Jack Ma dice addio ad Alibaba, farà il filantropo

REUTERS
					Jack Ma 54 anni

REUTERS Jack Ma 54 anni

Già qualche tempo fa aveva detto: "Mi ritirerò ancora giovane, per godermi la vita come Forrest Gump, non voglio morire in ufficio, meglio morire in spiaggia, sotto un ombrellone".

In un primo momento era stata annunciata l'uscita dalla società di Jack Ma il 10 settembre, giorno del suo compleanno, ma in una nota inviata ai clienti e agli azionisti di Alibaba si legge che Ma consegnerà le redini a Daniel Zhang, attualmente amministratore delegato, esattamente tra un anno, il 10 settembre 2019. Oggi però il South China Morning Post, di proprietà di Alibaba, ha smentito che Ma lascerà la carica di presidente e che il 10 settembre si limiterà a "svelare un piano di successione, parte di un piano di gestione di 10 anni". Lo ha annunciato lo stesso Ma al New York Times spiegando di rimanere nel consiglio di amministrazione dell'azienda per seguirne l'evoluzione. Prima di diventarne Ceo, era stato Chief Financial Officer di Taobao. Secondo un recente calcolo della rivista Forbes, la fortuna di Jack Ma, esempio di "self made man", è stimata in 36,5 miliardi di dollari, al 21esimo posto nella classifica mondiale.

La creazione di Alibaba risale al 1999. Sbarcata a Wall Street due anni fa, conta quasi 70 mila dipendenti e spazia dal commercio online all'informatica passando per l'entertainment.

Il magnate nasceva a Hangzhou, nella provincia dello Zhejiang, nel 1964, durante la rivoluzione culturale cinese. A dodici anni iniziò a imparare da autodidatta l'inglese, offrendosi come guida turistica gratuita della sua città. Tale esperienza mi cambiò profondamente, e cominciai a diventare molto più globalizzato di molti cinesi.

Ma ha dichiarato di volersi dedicare sulla sua fondazione per il sostegno all'istruzione nelle aree rurali della Cina.

"Non sarà mai così ricco, ma una cosa che posso fare correttamente è andare in pensione prima". "Da insegnante sono estremamente fiero di quello che ho raggiunto", ha aggiunto, parlando del suo successore.

Altre Notizie