Ciclismo, la disperazione di Kristina Vogel: "Non posso più camminare"

Sono paralizzata il dolore di Kristina Vogel

Ciclismo, la campionessa olimpica Vogel annuncia: «Sono paraplegica»

La ciclista tedesca Kristina Vogel, doppia campionessa olimpica, è diventata paraplegica a causa di un incidente avvenuto a giugno durante un allenamento, come confermato dalll'atleta stessa. La Vogel è stata coinvolta in una collisione a tutta velocità con un altro corridore sulla pista del Velodromo di Cottbus il 26 giugno e ha dovuto subire un intervento chirurgico. Dopo l'incidente i principali atleti del ciclismo tedesco avevano lanciato una campagna di donazioni #staystrongkristina, che finora ha raccolto circa 120 mila euro che serviranno alla Vogel per la riabilitazione. Ad arricchire il palmares della Vogel anche 11 titoli mondiali.

"È uno schifo, non c'è altro modo di esprimerlo, non importa come lo dico: non posso camminare", ha spiegato.

Kristina Vogel dimostra un carattere forte e coraggioso, che non si lascia andare e s'interroga sulla sua vita futura: "Cosa posso fare?". Nell'intervista la tedesca ha raccontato che il suo midollo spinale è reciso a livello della settima vertebra. "Penso che prima accetterò questa condizione e meglio potrò gestirla". "Non so se voglio tornare un giorno all'attività agonistica e, eventualmente, in quale disciplina". "È bello - ha aggiunto - che possa prendermi del tempo".

La campionessa di ciclismo di velocità tedesca ha vinto due ori olimpici, il primo nella velocità a squadre ai Giochi di Londra 2012, e quattro anni più tardi a Rio de Janeiro. Ed è questa, la salita più dura da affrontare.

Altre Notizie